Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
Dimensionamento del tubo principale di alimentazione dell'acqua di un'abitazione

Dimensionamento del tubo principale di alimentazione dell'acqua di un'abitazione

Il dimensionamento della rete di alimentazione

La progettazione della rete di alimentazione obbedisce a regole precise in termini di portata, pressione e secondo la natura e il numero di apparecchi sanitari sulla stessa tubazione, portate e diametri.

1 Regole di progettazione

  • Le velocità di flusso da rispettare sono :
    - 2 m/s per condotte sotterranee, vespai o locali di servizio;
    - 1,5 m/s per alzate.
    La velocità ottenuta deve essere inferiore a 2 m/s più il 10%.
  • La pressione statica deve essere inferiore a 4 bar al punto di prelievo. Se necessario, deve essere fornito un riduttore di pressione. Si noti che alcune apparecchiature richiedono una pressione di alimentazione inferiore o superiore a quella richiesta: caldaie a gas individuali per la produzione di acqua calda o valvole miscelatrici termostatiche, ad esempio. Si prega di fare riferimento alle raccomandazioni dei produttori.

  • I diametri dei tubi di alimentazione dell'acqua calda e fredda sanitaria sono scelti in funzione di:
    - la portata erogata ai punti di utilizzo;
    - la lunghezza di questi tubi;
    - l'altezza di distribuzione;
    - la pressione minima disponibile al suolo.

Vale a dire : c'è una caduta di pressione sulle colonne verticali. Più grande è la sezione trasversale della colonna, maggiore è la perdita di carico. Si tratta quindi di trovare il giusto equilibrio tra l'uso simultaneo degli apparecchi e il diametro da utilizzare.

2 Portate e diametri di regolazione

Di seguito sono riportate le portate minime e i diametri interni minimi dei tubi per unità.
DispositiviAddebitiØ interno min.
Lavello0,20 l/s12 mm
Lavandino del bagno0,20 l/s10 mm
bidè0,20 l/s10 mm
Vasca da bagno0,33 l/s13 mm
Doccia0,20 l/s12 mm
Stazione dell'acqua di rubinetto 1/20,33 l/s12 mm
Stazione dell'acqua di rubinetto 3/40,42 l/s13 mm
Toilette con cisterna0,12 l/s10 mm
Toilette con valvola di scarico1,50 l/sAlmeno il Ø della valvola
Orinatoio con rubinetto individuale0,15 l/s10 mm
Orinatoio ad azione sifonica0,50 l/sAlmeno il Ø della valvola
Lave di rete0,10 l/s10 mm
Vasca da bagno0,33 l/s13 mm
Lavatrice0,20 l/s10 mm
Lavastoviglie0,10 l/s10 mm
Macchina industriale o altro apparecchioRispettare le istruzioni del produttore
Cabine a getto multiplo e agitatoriRispettare le istruzioni del produttore


Nel caso di più unità, ad ogni singola unità viene assegnato un coefficiente secondo la tabella sottostante. La somma dei coefficienti (vedi grafico sotto) viene utilizzata per determinare il diametro minimo di alimentazione del gruppo di dispositivi, sulla base di due dispositivi.
DispositiviCoefficienti
WC, lavabo, orinatoi0,5
Bidè, WC per uso collettivo, lavatrice, lavastoviglie1
Lavabo o mobili da bagno, lavabo singolo1,5
Doccia o stazione dell'acqua2
Lavello2,5
Vasca da bagno < 150 litri3
Vasca da bagno > 150 litri3 + 0,1 per ogni 10 litri supplementari


Tabella di calcolo del diametro interno minimo di alimentazione


Esempio di calcolo
Per una casa unifamiliare con i seguenti apparecchi sanitari (i coefficienti sono tra parentesi) :
  • Acqua fredda: 1 lavandino (2,5) + 1 lavello (2,5) + 1 lavello (1) + 1 lavabo (1,5) + 1 vasca da bagno 150 litri (3) + 1 WC. (0,5) + 1 lavatrice (1) = coefficiente 9,5. Il grafico qui sopra indica che il diametro interno richiesto per l'alimentazione generale è di 18 mm. Poi i diametri interni vengono ridotti in sezioni.
  • Acqua calda: 1 lavandino (2,5) + 1 lavabo (1,5) + 1 vasca da bagno 150 litri (3) = coefficiente 7. Il grafico qui sopra ci mostra che il diametro interno richiesto per l'alimentazione generale è di 16,5 mm, cioè 16 mm. Allo stesso modo, i diametri interni sono ridotti in sezioni.

3 Diametri dei tubi, istruzioni per l'uso

Per garantire un buon flusso d'acqua, viene calcolata una rete con le dimensioni interne delle tubazioni.
I tubi hanno spessori diversi a seconda dei materiali (rame, multistrato, PER). I diametri interni sono numeri pari.

Un tubo multistrato, PER o in rame è definito dal diametro esterno e dallo spessore. Esempio: 16-1,5 corrisponde ad un diametro interno di 13 mm (16-1,5 x 2 = 13). A parità di diametro esterno, lo spessore - e quindi il diametro interno - può variare da un produttore all'altro. Si consiglia di acquistare dallo stesso fornitore per evitare incompatibilità tra tubi e raccordi.

Vale a dire La vecchia denominazione del rame è 10/12, ad esempio. Il numero 10 corrisponde al diametro interno; il numero 12 al diametro esterno.
Pubblicato il 13/07/2020 Acqua potabile 0 26127

Lascia un commentoLasciare una risposta

Prec
Pros

Non ci sono prodotti

Per essere determinato Spedizione
0,00 € Totale

Check out